Finlandia….paese da scoprire

913d4904-2e41-449b-9fe4-7302c4b06f0b

Il mio primo approccio con la cucina nordica è stato in Finlandia. Ne avevo sempre letto e visto video in passato rimanendo affascinata e finalmente é arrivata l’occasione di provarla di persona. Caratteristica che subito colpisce é sicuramente la non grandissima varietà dei piatti ma questo è dovuto al clima di questa nazione che non permette di coltivare o produrre molti ingredienti. Quelli di altissima qualità sono latte, burro e yogurt e soprattutto il burro é la base di molti piatti. É terra ricca di bacche e frutti di bosco, usati per piatti dolci e salati oltre che per distillati.

La cucina segue molto i ritmi delle stagioni e si adatta a quello che la natura offre e devo dire che il risultato sono pietanze di ottimo gusto ed equilibrio.

Il pesce é parte importante della cucina soprattutto nella parte sud e nella zona dei laghi. Aringhe del Baltico, salmone lappone e pesci di lago, come il luccioperca e la trota arcobaleno, sono protagonisti e spesso si affidando al metodo di cottura qui molto diffuso, l’affumicatura; metodo usato da sempre, che espone i cibi al fumo generato dalla lenta combustione di legni aromatici cuocendo ad una temperatura compresa fra i 50 e i 90 gradi per qualche ora. Questo tipo di cottura tende a non modificare le proprietà nutritive e ad esaltarne il sapore grazie ad un giusto uso dei legni utilizzati, oltre che a formare una croccantezza esterna difficilmente raggiungibile con altri metodi.

Il salmone lappone ha tutt’altro sapore e consistenza da quello che ho potuto assaggiare in altri paesi, ha una carne rosa e delicata di gusto meno grasso rispetto a quello a cui siamo abituati e viene pescato al nord sia in acque salate, che in acque dolci.

Come molti paesi nordici grande importanza ha il pane prodotto soprattutto con farina di segale e viene utilizzato in ogni pasto dalla colazione, spalmato di burro, alla cena come ingrediente delle zuppe. L’impasto di pane alla segale senza lievito é usato per uno dei piatti tipici finnici , il Kalakukko, e fa da involucro ad un pasticcio di pesce e carne di maiale cotto poi lentamente al forno. Questo tipo di preparazione é ricorrente in vari paesi nordici variando il contenuto dell’impasto e assaggiandolo mi ha riportato indietro negli anni al Cornish pasty della Cornovaglia.

Fra primavera ed estate é tempo di patate novelle e frutti di bosco.

Le patate novelle diventano contorno quasi onnipresente preparate spesso con latte, aneto e salsa Silli, ottenuta da un’emulsione di burro e aringhe.

In estate la fanno da padrone i mirtilli neri , quelli rossi, di sapore più aspro, e del più prelibato e raro camemoro, anche conosciuto come cloudberry, di un colore arancione splendente, usato per marmellate, succhi e gelatine oltre che come pianta medicinale contro raffreddori e anemie. Con i mirtilli neri si preparano ottime e attraenti crostate come la famosa Mustikkapiirakka, golosissimo dolce con una base di pasta frolla farcita dei famosi mirtilli e yogurt.

Anche l’uso di carne è primario nell’alimentazione finnica, dalla più consueta carne di manzo, alle più particolari carni di renna, alce ed orso, accompagnati spesso da patate e frutti di bosco, questi ultimi costituiscono un gustoso equilibrio alla dolcezza di queste carni.

In Lapponia soprattutto la carne di renna é protagonista di diversi piatti fra cui il tipico Poronkaristys, preparato con strisce sottili di carne di renna.

Ottimi da gustare anche i dolci ma uno su tutti ha suscitato mio interesse, non essendo una grande golosa ma amante della cannella ed è il Korvapuusti.

Queste tipiche brioche finlandesi oltre alla cannella sprigionano un profumo di cardamomo che ne conferisce un’aroma unico e particolare. Su di essi non é presente glassa ma solo una spolverata di granella di zucchero.

La passata immigrazione verso gli Stati Uniti ha portato la diffusione di questi dolci, più conosciuti oltreoceano come Cinnamon Rolls.

Attualmente in Finlandia, oramai grazie all’importazione, si trova tutto ma i finlandesi sono molto legati alla loro cultura gastronomica che viene mantenuta con orgoglio ma sapientemente negli ultimi anni é stata rivisitata e modernizzata grazie anche al turismo che si sta diffondendo sempre di più e nella sola città di Helsinki ci sono ristoranti stellati e premiati che contribuiscono alla diffusione di questa cultura gastronomica in crescente espansione.

Oltre la gastronomia la Finlandia é un paese che offre tanto, dalle aurore boreali tipiche della Lapponia, alle foreste, ai laghi e a Babbo Natale. Ma per uno sguardo diverso su questo affascinante paese andate sul blog Morganadragonfly.com e ne troverete un’interessante articolo e bellissime foto.

6 risposte a "Finlandia….paese da scoprire"

  1. Ciao Chicca! Hai scritto tutto molto bene, mi permetto solo una precisazione essenziale: la “silli” non e’ una salsa, ma il nome delle aringhe, che vengono consumate con le patate novelle irrorate di burro salato. Confermo che gli ingredienti sono buoni e naturali…quando possibile le patate vengono coltivate nel proprio orto. Grazie di seguirmi e buon lavoro!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...